A Be Italian i cooking show della Federazione Italiana Cuochi USA di New York.

Nove appuntamenti da non perdere per gustare ricette della tradizione italiana scoprendo i prodotti d’eccellenza degli espositori della manifestazione.

Be Italian, organizzato da Lombardia Fiere nell’ambito di International Restaurants & Foodservice Show, in programma a New York presso il Javits Center dal 4 al 6 marzo, sarà molto di più di una manifestazione fieristica dedicata al prodotto tipico italiano di alta qualità. Sarà soprattutto uno strumento di diffusione della cultura alimentare presso il pubblico degli operatori professionali americani della ristorazione.
Per raggiungere questo obiettivo, Lombardia Fiere, oltre a portare a New York aziende rappresentative dell’eccellenza delle produzioni tradizionali e delle attrezzature professionali, ha coinvolto una delle più qualificate realtà italiane di operatori del settore negli Stati Uniti: la Federazione Italiana Cuochi USA – New York District, che proporrà una serie di cooking show con i suoi migliori chef.

“La nostra associazione è nata nel 2017 da alcuni chef italiani con la passione per la cucina del Bel Paese – dice Alessandro Pendinelli, Presidente della Federazione – e si prefigge di sensibilizzare e diffondere a New York la cultura italiana nei suoi sapori, nelle sue ricette e nelle sue tradizioni. Attraverso corsi, seminari, dimostrazioni e scambi culturali, vogliamo creare un network di professionisti italiani residenti a New York e provincia, capaci di promuovere, sperimentare e arricchire la tradizione culinaria italiana anche in modo innovativo.”

Una realtà internazionale che si sta diffondendo in tutto il mondo
FIC USA-NY rientra all’interno del circuito internazionale della FIC, la Federazione Italiana Cuochi nata a Milano nel 1968 per sviluppare una rete attiva di cuochi professionisti, ristoratori, professori e studenti di cucina a livello nazionale. La FIC è l’unica associazione di cuochi in Italia a rappresentare di diritto la “World Association of Chef’s Societies” (WACS), alla quale aderiscono più di 70 Federazioni nazionali presenti nei cinque continenti. Dal 2016, la FIC è approdata negli Stati Uniti con una prima sede a Miami e oggi, finalmente, con una anche a New York.

“Be Italian un strumento per veicolare la nostra cultura enogastronomica”
“La collaborazione con Be Italian è nata grazie a Pentole Agnelli – continua Pendinelli – un leader nel nostro settore, ed espositore di questa prima edizione della manifestazione. E’ un partner importante perché rappresenta la professionalità che ricerchiamo; la stessa professionalità che ci auguriamo di trovare anche in Be Italian, progetto in cui crediamo per veicolare al meglio la nostra cultura enogastronomica.”

Un ricco (e gustoso!) programma di cooking show
Durante i tre giorni di fiera, si alterneranno ai fornelli presenti nell’area eventi di Be Italian alcuni chef della Federazione: lo stesso Alessandro Pendinelli, Massimiliano Convertini (Vice Presidente FIC USA-NY), Raffaele Ronca (Segretario dell’Associazione), e Matteo Severi.
“Le ricette che proporremo si avvarranno prevalentemente dei prodotti italiani presenti all’interno della manifestazione – sottolinea Alessandro Pendinelli – e nello specifico prepareremo: pasta alla bolognese, filetto di maialino al balsamico, polpette di carne al pomodoro, cacio e pepe, gamberi saltati alle erbe fini, involtini di prosciutto crudo, amatriciana, straccetti di manzo con rucola e grana.” Piatti particolarmente apprezzati dai consumatori americani, che ritrovano in queste ricette tutta la passione e l’inventiva propria dell’Italia.

L’occasione giusta per presentare la Federazione agli operatori della ristorazione
“Riteniamo che Be Italian sia un’ottima occasione per presentare al settore della ristorazione la nostra Federazione – conclude il Presidente – che rispecchia i valori e i principi di qualità e trasparenza promossi da questa manifestazione.”